Andrea lervolino

Scopri aspetti interessanti della vita di Andrea Lervolino, imprenditore, uomo d’affari e produttore cinematografico italo-canadese, che ha iniziato a farsi conoscere popolarmente dal 2014, quando era co-produttore del film The Humbling; Da non perdere, è davvero interessante.

Andrea lervolino

Questo imprenditore imprenditoriale è nato il 1 dicembre 1987; il suo cognome italiano che inizia con una lettera minuscola è praticamente unico e forse per un errore di trascrizione ma è frequente nella regione Campania di Napoli; anche se a sua volta è consueto a Foggia de Vico, Vieste e Palermo.

Potrebbe derivare dal latino ervilia (veccia), pianta erbacea popolarmente conosciuta come igrassabue, e può essere paragonato anche al termine dialettale del vocabolo napoletano erco, che ha lo stesso significato.

Chiarito questo punto sul cognome di Andrea, vi diciamo che è stato il co-produttore della produzione cinematografica The Humbling, commedia drammatica che ha partecipato alla 71a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia; con cui Andrea Lervolino ha debuttato negli Stati Uniti, all’interno di questo affascinante mondo artistico.

Breve rassegna bibliografica

Questo talentuoso produttore è nato a Cassino, in provincia di Lazio; sua madre di nome Sonia, è di origine canadese, ma è cresciuta in Italia; dopo essere stato adottato in giovane età; mentre suo padre identificato come Giovanni, nacque in questa nazione in una famiglia benestante.

Alla morte del nonno, l’azienda di famiglia passò in mani inesperte, lasciando rapidamente i suoi discendenti in bancarotta.

Da bambino Andrea aveva problemi di balbuzie ed era estremamente timido; ma nonostante le raccomandazioni di parenti e insegnante, sua madre decide che non ha bisogno di frequentare una scuola per bambini disabili.

La balbuzie di Andrea lervolino, a suo avviso, era dovuta alle difficoltà economiche subite a livello familiare e ai problemi di alcolismo del padre.

A soli 13 anni lancia una piccola azienda tecnologica che vende siti web ai suoi amici, a 15 lavora come assistente nella produzione di spettacoli tipo Broadway e produce il suo primo film finanziato da investitori locali e donazioni.

Negli anni ha iniziato a diventare un produttore cinematografico italo-canadese, nonché un importante uomo d’affari nel mondo degli affari.

La sua ascesa in questa carriera è continuata con il suo film In Dubiosus Battle , un film drammatico del 2016 che ha partecipato al Toronto International Film Festival quello stesso anno; che successivamente partecipa alla 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Nel 2019 partecipa alla produzione di Waiting for the Barbarians, film d’azione drammatico presentato in anteprima durante l’edizione della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Da notare che in precedenza ha avuto l’opportunità di essere un ambasciatore del cinema italiano nel mondo, quando nel 2016 si è tenuto l’Italian Contemporary Film Festival ed è stato eletto presidente dell’Ischia Global Film and Music Fest, di cui si terrà la 20° edizione nei mesi da giugno a luglio 2022.

La sua partecipazione come imprenditore ha avuto una spinta sorprendente quando ha fondato, insieme a Monika Gomez nel 2013, il suo AMBI Media Group; un consorzio internazionale che mira a coprire tutte le aree richieste all’interno delle produzioni cinematografiche, dallo sviluppo di un film alla sua distribuzione finale.

La spinta della sua attività ha ottenuto rapidamente gratificazioni a livello social, dopo che nel 2018 ha creato la piattaforma identificata come TaTaTu in cui gli utenti venivano premiati attraverso un programma basato sull’accumulo di punti o TTU Coins, che venivano loro assegnati solo per il tuo divertimento film, serie TV, episodi e altri contenuti di loro interesse.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in compagnia del Consolato Italiano del Canada, ha conferito ad Andrea Lervolino il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana; per meriti acquisiti nel campo delle arti, delle lettere, dell’economia, del servizio pubblico e delle attività sociali.

no responses for Andrea lervolino

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.